Villa Lante – Bagnaia (VT)

  • Visitare
  • Bagnaia

Villa Lante

Il borgo di Bagnaia è suggestivo, come tutti i piccoli centri della Tuscia viterbese ma, l’elemento che lo rende unico e straordinario è proprio la Villa con i suoi edifici affrescati ed il suo parco di straordinaria bellezza, che conserva uno dei giardini italiani più belli e più famosi al mondo.
Attorno alla metà del Cinquecento quando, al cardinale Francesco de Gambara, inizia la costruzione, che riguarda prevalentemente fontane, cascate, siepi, giochi d’acqua, nicchie e labirinti, la cui ideazione è attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola. 
Non esiste, infatti, una Villa vera e propria, ma solo due edifici gemelli posti sullo stesso lato aperti al piano terra e caratterizzati ognuno da logge a tre grandi arcate. All’interno dei due edifici si possono anche ammirare paesaggi di Antonio Tempesta ed affreschi raffiguranti divinità femminili.

Giardini

I giardini costituiscono l’attrazione principale di Villa Lante, specialmente i giochi d’acqua, dalle cascate alle fontane ai grottini sgocciolanti. Più avanti giardini segreti e labirinti in un susseguirsi di sorprese e trovate sceniche che mirano a stupire e a disorientare il visitatore.

bagnaia-villa-lante

Ancora la Fontana dei Delfini, circondata da siepi di bosso, la Fontana dei Giganti, ornata da due colossali statue di fiumi e la Fontana del diluvio, con l’acqua che sgorga da una grotta.
Infine, uno degli edifici più curiosi ed interessanti presenti all’interno del parco è sicuramente quello della “ghiacciaia“, una costruzione realizzata all’inizio del XVII secolo a forma cilindrica, interrata per quasi 10 metri e con diametro di uguale misura, che aveva lo scopo di mantenere fresche le bevande ed i gelati, di cui era ghiotto il Cardinal Alessandro Damasceni Peretti-Montalto, nipote di Papa Sisto V, grazie al fatto che di inverno veniva riempita di neve.

Curiosità

La villa è conosciuta come “Villa Lante”. Tuttavia ha acquisito questo nome solamente un secolo dopo la sua costruzione, quando, nel XVII secolo, passò nelle mani di Ippolito Lante Montefeltro della Rovere, Duca di Bomarzo, e rappresenta oggi, proprio  insieme a Bomarzo, uno dei più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo.
Nel 2011 Villa Lante è stata votata “Parco più bello d’Italia”.

Informazioni sugli orari di apertura e sulle visite a Villa Lante:

L’ingresso al parco è gratuito. L’ingresso alla parte dei giardini e dei giochi d’acqua è a pagamento presso la biglietteria all’entrata: intero € 5,00, ridotto € 2,50, fatte salve le agevolazioni previste dal regolamento di ingresso ai luoghi della cultura italiani, consultabili nel sito web del MiBACT. Apertura gratis la prima domenica del mese. Aperta tutti i giorni tranne il Lunedì. Comunque per conferma e per informazioni tel. 0761-288008 (biglietteria di Villa Lante).
Martedì – Domenica dalle 8:30 alle 19:30


Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importante!

Partecipa alla discussione

x

Easytuscia.com

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.

easytuscia-chi-siamoRimani aggiornato con notizie ed eventi a Viterbo e in Tuscia